<bgsound src='URL_MP3' loop='infinite'> ISTANTANEE IN ACQUERELLO: Impressioni d'Autunno - lago di Tenno

mercoledì 8 dicembre 2010

Impressioni d'Autunno - lago di Tenno


Il clima e l'ambientazione autunnale, a metà fra piacevole esplosione coloristica, e mesta preparazione ai freddi rigori invernali, mi colpisce con malinconiche sensazioni il cui avviso emozionale si concretizza al meglio in certi luoghi come questo. Il lago di Tenno, collocato in altitudine al di sopra della sponda trentina del Garda, prendendo la direzione di Comano Terme, e quindi di Madonna di Campiglio, ha un'ubicazione semi nascosta in un avvallamento naturale circondato da vegetazione fitta e rigogliosa. Nell'insieme un posto poco frequentato in questa stagione, sicuramente non dotato di grandi attrattive se non il beneficio di aggirarsi lungo le sue sponde, magari dopo una copiosa piovuta, assaporando l'umidità mista all'odore del bosco e al silenzio sospeso fra i rilievi circostanti. Adoro questa pace naturalistica, e fisso così rapide istantanee, caricandole di prospettive e inquadrature a cui affidare ricordi e umori di giorni qui trascorsi tanto tempo addietro, o semplicemente cercando di infondere grazie anche a pennelli e colori, un'immagine di benefico respiro per l'occhio e per l'animo. E che mi auguro chi passi di qui, magari lontano dalle mie zone, possa gradire.


8 commenti:

Arianna ha detto...

Sembra quasi di passeggiare per davvero nei dintorni! Adoro la placida luminosità di questo paesaggio montano...ciao, Arianna

Silvia ha detto...

Quell'abete in primo piano così isolato dà un senso di malinconia e rarefazione a tutto l'insieme...accentuandone l'atmosfera autunnale poco precedente l'arrivo della grande pausa invernale....

Alex ha detto...

Gentilissime Arianna e Silvia, un rinnovato grazie per il vostro apprezzamento.

Cristina ha detto...

gentile Alex, penso che tanti passino di qui e gradiscano questo paesaggio tenue, quasi indefinito, in cui perdersi un po'...
e con questo, molti altri tuoi lavori, che magari fanno anche nascere il desiderio di andare a vederli dal vivo quegli scorci.
Non tutte le persone che godono dei tuoi colori invece ti ringraziano o lasciano poi un commento.
Io tra queste, e da molto tempo.
Accogli allora questa mia piccola "ammissione", insieme ad un mio sincero grazie per quanto condividi su questo blog.
cristina

Alex ha detto...

Grazie sentitamente Cristina, il tuo commento è molto delicato e intenso, e non ti nascondo mi abbia particolarmente colpito. Tanti non mettono un commento per svariate ragioni, ma l'importante comunque è che le persone guardino rimanendo compiaciute e soddisfatte. Poi, quando capita di leggere quello che scrivi te, anch'io mi sento caricato un pò di una punta di orgoglio. E te ne sono grato. Arrivederci dunque.

Angelo ha detto...

Complimenti, come sempre!
Questo lavoro ha per me qualcosa di nuovo: cambia se visto in piccolo e da lontano o se visto a pieno schermo.
E' sicuramente una mia impressione... ma visto a pieno schermo sembra quasi una trasposizione onirica di quel che si vede guardandolo da lontano e in piccolo... strano...
Bravo!!!

Alex ha detto...

Grazie Angelo, la tua impressione la trovo comunque calzante a questa visione dello splendido lago di Tenno, nel senso che è un luogo magico e che si presta a sogni di ampio e benefico respiro.

bluoso ha detto...

Ti scrivo solo ora caro Alex, ma sai bene che i tuoi lavori me li vengo ad ammirare con una certa frequenza. Quando dall'alto mi sono affacciato sul lago - 3 estati fa mentre rientravo da Condino - non credevo ai miei occhi: quell'azzurro turchese così intenso mi sembrava impossibile potesse esistere nella realtà. Siamo scesi fin sui sassi del greto Cate ed io, e siamo rimasti lì a lungo nel silenzio incantato.
Le foto che ho scattato me le riguardo ogni tanto e allora mi ritrovo lì, sulle sponde di un sogno che nell'autunno diviene senza dubbio ancor + fantastico. Ciao.