<bgsound src='URL_MP3' loop='infinite'> ISTANTANEE IN ACQUERELLO: Veduta di Gargnano - lago di Garda

venerdì 21 agosto 2009

Veduta di Gargnano - lago di Garda


“E' significativo poi come vita e acquerelli per noi vadano in coppia. Li usiamo per mostrare parti del nostro cammino e luoghi e storie ed emozioni che ancora sanno commuoverci.”

Prendo come spunto queste parole del caro Luigi, da egli postate quale commento al mio acquerello precedente. Ciò che l’amico vicentino ha espresso, è quanto mai di più vero possa esserci, specie anche per me che, eseguo questi lavori a distanza di tempo basandomi su di un’immagine fotografica scattata invece anche qualche anno prima.

Ci sono luoghi impressi nella nostra memoria che evocano situazioni, stati d’animo e sentimenti forti e vissuti. Frammenti di vita e di cuore che circolano nell’anima, i quali ogni tanto urtano il ricordo e, quasi simbolicamente, richiedono di loro una piccola celebrazione, non solo col pensiero ma anche con lo strumento del pennello e del colore. Un ridare forma e visibilità a quanto di bello è accaduto, e che un semplice tratto paesaggistico ben può richiamare.

Qui ci troviamo sulla sponda bresciana del lago di Garda, dove l’amalgama di colori estivi compone una delle tavolozze più belle e cangianti. Avevo promesso di osare di più con le tinte accese, e credo di avere in qualche modo mantenuto il mio proposito. La forza cromatica scaturisce non solo da un desiderio di maggior sicurezza esecutiva, ma anche dal valore dei ricordi che, con rinnovata potenza, espandono sulla carta tutta la loro vitalità e ne fissano al contempo la nostalgia.


17 commenti:

Anonimo ha detto...

Che meraviglia, questo posso definirlo tranquillamente il mio preferito. E' come se la passione fosse defliuta nel colore attraverso le tue dita.
Un'opera decisamente passionale.
Finalmente.
Sono Lucrezia in anonimo, come sempre non mi accetta la password

Anonimo ha detto...

Errata corrige: volevo dire "Defluita"....scusatemi:-)

luigi ha detto...

Hai affermato di amare i colori freddi ma direi che quelli caldi li tenevi in serbo aspettando il momento buono per u(o)sarli e mostrarli in una composizione godibilissima e di grande effetto. Bene, direi, insieme al grazie dovuto per la citazione e il coinvolgimento. Siamo anche noi colori cangianti, le persone e gli eventi ci cambiano e ci permettono di esprimerci 'oltre' lo stesso pensiero-idea che abbiamo di noi stessi. Buona continua crescita e un caro saluto.

Arianna ha detto...

Pieno di colore e vita questo acquarello, mi pare di sentire l'aria fresca farsi largo tra le montagne che vigili e silenti proteggono il Garda. Ciao, Arianna!

Novabellatrix ha detto...

Evidentemente i ricordi che hanno più valore di altri ti hanno tirato fuori colori che nemmeno sapevi di avere. Che possano accompagnarti durante l'intero viaggio dell'esistenza, e che esso sia dei migliori.

Alex ha detto...

Grazie a voi tutti cari frequentatori del BLOG. La partecipazione emotiva alla realizzazione di un opera è sicuramente un veicolo di stile e conquista. Poi però, c'è anche la parte meno nobile, che comunque rimane quella di migliorare la tecnica e progredire stilisticamente.

Angelo ha detto...

Gli ultimi due lavori che hai messo nel blog hanno questa particolarita' delle tinte piu' cariche, forti. Il risultato (parere personale) sono lavori meno "da cartolina" o rappresentativi, e piu' "vivi", partecipati. Non c'e' solo il paesaggio, ma c'e' (almeno, lo si sente) il "paesaggio che vive".
Complimenti!

Donnachenina blog ha detto...

Ciao Alex....e hai proprio osato di più con i colori accesi!Quando ho aperto il blog...i colori di questo acquerello mi hanno subito sorpresa...sorpresa per come in genere ricordo che tu usi il colore...ma pur essendo colori più accesi....il tuo tratto e le le sfumature che tu gli dai ne fanno sempre un'opera che si distingue in finezza, pensando poi ai luoghi...non può che venirmi la voglia di fare una vacanza....in effetti, sono sempre rimasta qui...e non mi muovo da anni...ma arriverà anche la vaanza!
Un saluto simpatico caro Alex
Franca

Alex ha detto...

Grazie anche a voi Angelo e Franca. La bellezza di quei luoghi non sarà mai abbastanza celebrata, nè con una foto, e tanto meno con una pittura.
Un caro saluto anche a voi!

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

sandy ha detto...

L'intensità dei colori,il tratto deciso,la passionalità che si percepisce da questo acquarello è molto forte...sentimenti forti che il tempo non potrà cancellare.Ciao Sandy

Alex ha detto...

Grazie per il tuo commento Sandy. Comprendo con piacere che pure tu, hai appresso al meglio i sentimenti che muovevano la mia mano mentre dipingevo.

giada ha detto...

Questo acquerello lo sento molto vicino nei colori. E' un piacere scorrere fra le tue opere più datate.

Alex ha detto...

Di questa tua prossimità di sensazioni, ne ho davvero piacere Giada. Grazie per il tuo apprezzamento.

Anonimo ha detto...

Caro Alex,
lavoro bellissimo!!! Mi posso permettere di pubblicarlo sul mio sito di matrimonio, ovviamente con il tuo nome? solo per dare un impressione del lago. e questa mi sembra perfetta!
Grazie,
Cristina

Alex ha detto...

Ciao Cristina, certo che puoi pubblicarlo, e la cosa mi farà oltremodo piacere. Dammi magari il link a questo tuo sito che poi lo vado a vedere. E per ora, un caro saluto a te.